allattamento-primi mesi-bebè

ALLATTAMENTO AL SENO, UN GRANDE INVESTIMENTO PER LA SALUTE DEL PICCOLO

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

L’allattamento al seno lo possiamo definire un investimento necessario e straordinario che tutte le mamma devono fare per il proprio bambino. Pediatri e nutrizionisti lo promuovono nelle comunità e ospedali di tutto il mondo perchè il latte materno rappresenta l’alimento essenziale per una crescita forte e sana del bambino.

Il latte materno è il miglior alimento per neonati

Contiene tutte le sostanze nutritive di cui hanno bisogno nelle prime fasi della loro crescita tra cui ferro assimilabile, acidi grassi polinsaturi e sostanze immunologiche e bioattive non contenuti in bevande o cibi artificiali, indispensabili per proteggere il bimbo da infezioni batteriche e per lo sviluppo ottimale dell’intestino. Il latte materno deve essere somministrato al piccolo per almeno 26 settimane e può proseguire fino a quando il bambino e la mamma ne sentono la necessità. Questo perchè è un alimento biologicamente adatto all’essere umano essendo unico e inimitabile, sempre pronto, fresco e caldo. I benefici dell’allattamento sono numerosi sia per la mamma che per il bimbo.

Vediamo adesso elencati i benefici per il piccolo:

  • protegge contro le infezioni respiratorie e l’asma
  • protegge contro le otiti e diarrea
  • riduce il rischio di diabete e di tumori del sistema linfatico
  • contribuisce a una migliore conformazione della bocca
  • protegge da meningiti e infezioni urinarie
  • riduce il rischio di sviluppare allergie
  • migliora la vista
  • migliora lo sviluppo psicomotorio

Vediamo adesso elencati i benefici per la mamma:

  • favorisce la perdita di peso dopo la gravidanza
  • previene la formazione del tumore al seno
  • riduce la perdita di sangue, contribuendo a mantenere il bilancio del ferro
  • accelera la ripresa dal parto e l’involuzione dell’utero e riduce il rischio di emorragia e di mortalità
  • rafforza e consolida il legame del neonato con la mamma

L’Unicef, visti i suoi numerosi benefici, ricorda che la diffusione dell’allattamento al seno potrebbe evitare ogni anno nel mondo la morte di 1,4 milioni di bambini. È importante che tutte le mamme siano a conoscenza di tutte queste qualità del latte materno e che non facciano l’errore di dare latte artificiale durante i primi mesi di vita, con il rischio di poter causare danni irreparabili al proprio bambino. Passati i sei mesi il latte materno deve rimanere comunque la scelta prioritaria anche dopo l’introduzione di alimenti complementari fino almeno i due anni di vita.