Gioco e svago del bambino

Genitori dite la verità: quando ci sentiamo più felici? Una semplice risposta potrebbe essere quando il nostro piccolino è contento e sorride. Questo può accadere quando creiamo quelle situazioni di gioco e svago che mettono nel bambino positività e buon umore. Cosa c’è di più carino che fargli le boccucce o le faccine per farlo ridere… o giocare con lui nel tappeto sul pavimento. Per il nostro bimbo noi siamo gli unici riferimenti e abbiamo il compito di fornirgli tutta la serenità che ha bisogno per crescere in tranquillità.

Ballare con lui, rilassarsi con la musica

Sono tante le situazioni di gioco e svago in cui possiamo coinvolgere il bambino. Se balliamo lui cercherà di ripetere le nostre mosse: quanto è divertente farlo davanti alla tv con un video stile cartone animato da imitare!! Ascoltare la musica per lui è un momento rilassante che lo aiuterà a prendere contatto con il mondo. Nei nostri articoli trovate tanti modi per far divertire e svagare il vostro bambino, che vi aiuterà a migliorare il rapporto empatico tra di voi, ma anche tante precauzioni e pericoli da evitare che serviranno a garantire la massima sicurezza del vostro bebè.

Quale gioco possiamo fargli fare al bambino?

Ci sono tantissimi giochi con cui possiamo dilettare il nostro bambino per fargli passare delle ore di svago e divertimento. Chiaramente sono classificati in base all’età ed alcuni possono essere propedeutici per uno sviluppo delle conoscenze base come ad esempio imparare a riconoscere i colori o gli oggetti più comuni. Non c’è niente di meglio che insegnarli fin da subito queste nozioni con dei giochi in serenità.

Facciamo sempre molta attenzione

Con il nostro bimbo che è ancora piccolino facciamo sempre molta attenzione mentre gioca con qualche oggetto perchè il rischio che si faccia male è sempre dietro l’angolo. Ad esempio se scegliamo di farlo giocare sul tappeto guardiamolo a vista e non lasciamolo solo neanche per un secondo. L’ingenuità e la loro voglia di scoprire sempre più cose li spingerà sicuramente a fare delle azioni di cui non conoscono la pericolosità. La nostra responsabilità è quella di guidarli e di farli giocare ma sempre con criterio, per salvaguardare la loro incolumità.